La storia del Principe Filippo, morto all’età di 99 anni

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Principe Filippo, Prințul Philip
Foto: commons.wikimedia.org

Traduzione: Dragomir Giulia

Alcuni mesi separavano il Principe Filippo, Duca d’Edimburgo, dall’onorevole età dei 100 anni. Ma il 9 Aprile verrà ricordato dalla popolazione britannica, d’ora in avanti, per la morte del marito della Regina Elisabetta II.

Una tale longevità in un ruolo simile non può passare inosservato.  Anche se il protocollo regale richiedeva al Principe di stare sempre un passo indietro alla Regina, costui non si è mai trovato all’oscuro.

Il rapporto tra il Principe Filippo e la Romania

Nato il 10 Giugno 1921 in Grecia, costui è stato familiarizzato sin dagli inizi della sua esistenza con la vita regale, avendo il titolo di Principe della Grecia e della Danimarca. Nonostante ciò, la sua infanzia la passò in esilio dai familiari in Gran Bretagna. Non dobbiamo dimenticare che in questo periodo ha passato alcuni anni della sua vita insieme al Re Michele in Romania.

A 18 anni si è iscritto all’Accademia Navale Inglese dove ha conosciuto la Principessa Elisabetta, quando quest’ultima aveva solo 13 anni. Per poter diventare suo marito, nel 1947 il Principe ha dovuto rinunciare ai suoi regali titoli greci. Iniziò a dedicarsi del tutto alla sua carriera militare che iniziò molto prima della sua vita insieme alla futura Regina.

I pensieri della nostra nazione devono essere rivolti alla Regina Elisabetta II. Non solo ha perso una figura pubblica assai amata e apprezzata, ma anche un marito devoto, un padre e un nonno affettuoso, e negli ultimi anni anche un bisnonno premuroso. Sua Altezza ha detto che la nostra nazione doveva a suo marito una ricompensa più grande di quanto lui avrebbe mai chiesto. Piangiamo oggi la morte del Principe Philip insieme alla Regina e facciamo le nostre condoglianze. Lo ringraziamo in qualità di nazione, di monarchia per la sua vita e il suo straordinario lavoro.

Boris Johnson, primo ministro della Gran Bretagna

Una persona spontanea e allegra, il Principe Filippo ha partecipato attivamente in attività che promuovono lo sport e la scienza. Si è preoccupato anche dei problemi riguardanti l’ambiente. La devozione verso sua moglie, una tra le più emblematiche figure politiche sia della Gran Bretagna, sia del mondo, è stata spesso lodata. Sua Altezza Reale, la Regina Elisabetta II ha dichiarato che il Principe Filippo rappresenta il suo pilastro di sicurezza, al 50° anniversario di nozze nel 1997. Ha dichiarato altrettanto che il passaggio improvviso al trono è stato attenuato da suo marito.

Se vi piace la storia, potete leggere più su 4 ricordi dell’Olocausto e la Giornata della Memoria quà.

È stato uno dei protagonisti dell’immagine pubblica della famiglia reale, essendo anche il primo membro che ha sostenuto un’intervista in televisione. Nel 1953 – anno dell’incoronazione della Regina Elisabetta – ha partecipato anche alla presentazione di questo evento diversamente dall’uso della radio e dei giornali, come si faceva a quei tempi.

Ma, a differenza di altre personalità regali maschili, l’amore per sua moglie e per i suoi figli è riconosciuto da molti. Anche se avrebbe potuto avere un’impressionante carriera nella Marina, il suo ruolo nella famiglia reale britannica non lo ha messo nel centro dell’attenzione, ma nell’ombra della Regina, si è sempre dedicato alla crescita dei bambini – ruolo che, tradizionalmente, appartiene alla donna.

 

A causa della salute che si aggravava anno dopo anno, dal 2017 non è più stato intravisto così spesso, poichè si era ritirato dalla vita pubblica. Prima della sua morte, si sapeva che il Principe Filippo si stava riprendendo dopo un’operazione al cuore.

Fonti:

 637 total views,  1 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *