La donna e 9 ragioni per cui lei è il simbolo della felicità

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
donna
Foto: pexels.com

Oltre alla donna, questo mese, ci ricordiamo anche del Dio Marte, la divinità della guerra e dei raccolti. Da qui anche il nome del mese di Marzo.

Marzo è il terzo mese dell’anno e annuncia la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Nell’antichità segnava l’inizio dei lavori, per esempio la semina o la guerra (di solito le guerre cominciavano in questo periodo).

Oltre ad essere il terzo mese dell’anno, marzo è anche il mese della felicità e delle donne. Anche se l’8 marzo è ormai noto come la “festa della donna”, penso che la donna debba essere festeggiata tutto il mese perché come l’arrivo della primavera, anche la donna rallegra la vita.

Vorrei quindi cominciare con la definizione della felicità che ritroviamo nel dizionario Treccani:

Felicità, stato d’animo di chi è sereno, non turbato da dolori o preoccupazioni e gode di questo suo stato.

Continuo con un domanda: è forse valida per tutti questa definizione della felicità? Oppure, riusciamo in un momento della vita ad essere felici da tutti i punti di vista? Si, è vero, è una definizione classica che può cambiare da persona a persona, ma vorrei mettere in evidenza il fatto che i motivi per i quali una persona è felice sono molto importanti.

Dopo aver letto quest’articolo vorrei che ognuno si ponesse la domanda: cosa mi rende felice?

Comincio io per darvi il coraggio all’introspezione; per esempio, in questo periodo sono felice perché comincia la primavera, ci troviamo nel mese di marzo che, oltre ad essere il primo mese che annuncia la primavera, è anche il mese delle donne.

C’è qualcuno che si sente felice perché una donna fa parte della sua vita? Questa donna può essere mamma, moglie, fidanzata, amica, sorella, figlia, nonna – ciascuna di loro porta una felicità diversa.

L’8 marzo è stata la festa della donna, ma lei rimane, almeno per tutto il mese, un motivo per essere allegri. È un mese dedicato a tutte le donne, proprio per ricordare che la loro presenza aiuta a completare la formula perfetta.

Quando è una donna felice?

Una donna emana felicità nel momento in cui lei è felice, si sente bene con se stessa e con quello che riesce a fare ogni giorno.

Credo che il mio parere fin qui sia stato molto chiaro, la felicità e il benessere delle donne cominciano da loro stesse e poi si completa con la presenza delle persone che hanno attorno. Essere donna significa, al di là di tutto, insegnare ad amare e penso che la donna sia la persona più adatta per fare questo perché lei è allo stesso tempo fragile, graziosa, passionale e piena di energia, così come lo è l’amore.

Non metto in dubbio il fatto che anche gli uomini abbiano un ruolo molto importante nella vita. Essendo però il mese della donna, vorrei ricordare tutto il bello di essere donna, anche se ci sono momenti nella vita in cui noi donne ci scordiamo di essere belle  e con ciò mi riferisco all’anima:

  1. Personalità: ogni donna ha una personalità unica, ma la caratteristica che le unisce è il carattere forte.
  2. Forza per incoraggiare le persone amate: la donna trova in qualsiasi momento motivi per andare avanti e portare le cose a buon fine.
  3. Forza di amare un’anima prima di conoscerla e poi di dare il meglio per far crescere ed educare in modo sano e corretto quell’anima.
  4. Forza di perdonare
  5. Impegno: le donne si assumono sempre il dovere di trovare una soluzione.
  6. Spontaneità: una donna spontanea è naturale e non segue le regole imposte dagli altri per vivere.
  7. Altruismo: tutti abbiamo osservato e sappiamo che la donna mette le necessità degli altri al di sopra delle sue, a volte sbagliando.
  8. Indipendenza: la donna sceglie di non dipendere dal suo partner per esempio, o dai genitori, lotta finché riesce ad essere indipendente. Al giorno d’oggi penso sia estremamente importante che le donne siano economicamente indipendenti.
  9. Tenacia: anche se ci sono momenti della vita, fatti o persone che le deludono, le donne trovano sempre la forza e la tenacia di rialzarsi e andare sempre avanti a testa alta.

Penso che essere donne significhi accettarsi, accettare gli altri e trovare aspetti positivi in ogni attività e in qualunque momento della vita. Essere donna significa brillare sia dentro che fuori, ciascuna di noi deve quindi brillare o trovare ciò che la rende felice.

Per scoprire di più sull’uomo clicca qui.

Infine, vi lascio di seguito una lista di film da vedere per capire meglio, secondo me, la felicità e le donne:

  1. La ricerca della felicità di Gabriele Muccino
  2. Into the wild di Sean Penn
  3. Volver di Pedro Almodóvar
  4. Pretty Woman di Garry Marshall

Concludo augurando a tutte le donne un mese e un anno stupendo!

Fonti:  https://it.wikipedia.org/wiki/Marzo

 890 total views,  1 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *