Cosa succede nel nostro cervello quando facciamo delle buone azioni?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Traduzione: Otilia Condrea

Il cervello umano è un organo complesso che controlla molte funzioni del corpo come i pensieri, l’andatura, le emozioni e il battito cardiaco. Spesso il nostro stesso pensiero è il nostro peggior nemico. Lasciarsi sopraffare da un mix di emozioni negative porta all’ansia e alla depressione, i problemi attuali che la maggior parte dei giovani e degli altri sta vivendo. Le buone azioni hanno una serie di effetti benefici sulla mente.

Scopriamo i principali vantaggi:

😊1. Uno stato emotivo migliore😊

    Avete notato che dopo ogni cosa buona che facciamo, improvvisamente il nostro umore migliora? Ebbene, i ricercatori descrivono questo effetto come ,,helper’s high”. Il primo studio è stato fatto su 427 donne sposate che avevano figli. Analizzando il loro comportamento, hanno visto un miglioramento, cioè la riduzione dello stress e delle preoccupazioni quotidiane.

 Il volontariato, anche per brevi periodi, induce uno stato emotivo migliore e riduce significativamente l’ansia e la depressione. Inoltre, le persone oltre i 50 anni che fanno volontariato almeno 4 ore alla settimana hanno un rischio minore di sviluppare la pressione alta.

🤩2.  Vivere più a lungo🤩

   Uno studio famoso svolto nel 1990, che si basava sui diari personali delle suore, ha portato alla scoperta di alcune donne che hanno scritto i loro pensieri positivi in un diario e grazie a questo sono vissute 10 anni in più rispetto alle donne che non avevano un diario. In conclusione, fare cose buone e positive dà pace alla mente. 

In generale, ogni attività che aiuta a disconnettersi dai problemi personali ci aiuta ad essere più felici. Ecco perché gli esperti consigliano a tutti di dedicarsi a un hobby. Visto che siamo diversi, ognuno di noi può trovare diverse attività che distolgano la mente dai problemi quotidiani e questa cosa sarà benefica sia dal punto di vista mentale che fisico.

🧠Ma cosa succede esattamente nel nostro cervello quando facciamo delle buone azioni?🧠✨

Un altro studio, svolto sul cervello umano da un gruppo di medici che ha  scansionato il cervello con una risonanza magnetica mentre il paziente provava emozioni positive di empatia o compassione, ha portato a grandi risultati. Con questo studio, i medici hanno trovato ormoni positivi che riducono lo stress e altri due problemi contemporanei: ansia e depressione.

Quando le persone sono altruiste, empatiche, generose, viene secreto nel cervello un ormone chiamato ossitocina, che aiuta ad aumentare la fiducia in se stessi e a ridurre la paura. Altri due ormoni secreti sono le endorfine e la dopamina. Scopriamo cosa fanno questi due ormoni.

L’endorfina è un ormone che allevia lo stress e il dolore, producendo talvolta una sensazione di euforia. Si possono produrre endorfine facendo sport, yoga o meditazione, mangiando cioccolato fondente o ridendo molto. I ricercatori del National Institutes of Health hanno scoperto che il volontariato e gli atti caritatevoli sono benefici per la produzione di endorfine.

La dopamina, invece, è conosciuta come l’ormone della felicità e trasmette tutte le informazioni al cervello. La concentrazione di dopamina influenza la concentrazione umana, la memoria, l’apprendimento e l’umore. Quando proviamo piacere svolgendo un’attività, il cervello produce più dopamina. 

L’alta quantità di dopamina aiuta il benessere mentale e fisico. Il livello di soddisfazione e motivazione è il risultato di questo ormone secreto dal nostro cervello. Allo stesso tempo, la dopamina aumenta un comportamento associato ad un’esperienza positiva, quindi la sua secrezione è necessaria.

Bassi livelli di endorfine e dopamina mettono a rischio la nostra salute. Questo è il motivo per il quale possiamo sperimentare depressione, ansia, mal di testa cronici, morbo di Parkinson, ADHD, disturbi del sonno, mancanza di energia, difficoltà di concentrazione, obesità e altro.

💭Fare buone azioni è il compito più glorioso – Sofocle💭

Quindi le buone azioni sono un sentimento edificante che le persone provano. Questo sentimento è radicato nell’istinto naturale delle persone di aiutare il prossimo. Ogni buona azione è ricompensata dalla produzione di ormoni della felicità, benefici per la nostra salute mentale. 

Fondamentalmente, ogni atto di gentilezza riduce lo stress. Ridurre lo stress abbassa anche il rischio di problemi cardiovascolari e migliora anche l’immunità. In conclusione, sarebbe bello e benefico fare delle buone azioni più spesso!  Le piccole cose fanno la differenza!

Puoi anche leggere: Come ridurre lo stress con successo attraverso 3 attività.

Quest’articolo si può leggere qui anche in rumeno.

 

Fonti:

 337 total views,  2 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.