Braies: zaino in spalla per una gita di un giorno indimenticabile!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Braies
Foto: pixabay.com

Se non l’avete ancora fatto, prendetevi uno dei 365 giorni di quest’anno per andare a visitare il lago alpino di Braies, situato nel Parco Naturale Fanes-Senes-Braies in provincia di Bolzano.

Un’oasi di pace e tranquillità per chi vuole ritirarsi per un giorno dai rumori e dal caos della città, la zona in cui si trova il lago offre un paesaggio di natura incontaminata mozzafiato, dove rilassare mente e corpo.

Il lago dal bellissimo color smeraldo si trova a 1.496 m s.l.m., è il più grande lago delle Dolomiti e può essere esplorato sia durante l’estate che nei mesi invernali. Tutt’intorno ad esso ci sono numerosi sentieri che permettono di esplorare le rive, passando da paesaggi in cui dominano le rocce ad altri con spiagge e prati. Sono presenti inoltre aree picnic con tavoli e panche dove poter fare una sosta e godersi il paesaggio.

I più coraggiosi potranno fare un tuffo nell’acqua gelida e limpida di Braies, mentre ai romantici e ai pigri consigliamo di noleggiare una delle tante barche a remi per raggiungere la riva opposta.

Per chi ama l’avventura, il trekking e le scalate, consigliamo invece di cimentarsi con il percorso che porta alla Baita Fojedöra. Il percorso dura circa 3 ore per salire fino alla baita e altre 2-3 ore per ritornare a valle. Il sentiero è adatto a chi pratica attività sportiva o è pratico di camminate in montagna poiché alcuni tratti risultano essere in pendenza, con rocce da scalare.

Tutta la fatica e l’impegno, per giungere a 2.115 m di altitudine, saranno ripagati senza ombra di dubbio dal panorama che vi si presenterà davanti agli occhi e dall’ottimo cibo casereccio, genuino e a km 0 con cui potrete rifocillarvi in baita.

Quest’ultima, a conduzione famigliare, è gestita da un gruppo di giovani ragazzi e ragazze che cucinano e accudiscono capre, galline, tacchini, mucche e asinelli.

Chicca del posto: forno a legna esterno dove i ragazzi cucinano piatti deliziosi e sfornano diversi tipi di pane. Il pan brioche, dolce e soffice come una nuvola, o il pane integrale ai semi di sesamo, papavero e girasole saranno ottimi per uno spuntino durante la discesa: da provare!

Ritornati a valle, non dimenticatevi di prendere un souvenir come ricordo!

Hai già visitato Bergamo? La «Città dei Mille» ti sta aspettando! Leggi qui il nostro articolo su Bergamo.

Braies Braies Braies Braies

 919 total views,  4 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *